Cambiare la destinazione d'uso di un immobile

Cambiare la destinazione d'uso di un immobile

La destinazione d’uso è la funzione o attività svolta su un'area o edificio (Decreto del Presidente della Provincia 19/05/2017, n. 8-61/Leg, art. 3, com. 4, let. h) e ammessa dagli strumenti di pianificazione. Il cambio di destinazione d'uso è la modifica della destinazione d'uso dell'area, dell'edificio o di singole unità immobiliari, che richiede un titolo edilizio.

Non costituisce cambio di destinazione d'uso quello da residenza a esercizio di bed and breakfast e quello ad albergo diffuso nel rispetto delle destinazioni di zona previste nel PRG.

I mutamenti di destinazione d'uso sono soggetti obbligatoriamente a segnalazione certificata di inizio attività (Legge provinciale 04/08/2015, n. 15, art. 85, com. 1, let. c e Legge 07/08/1990, n. 241, art. 19).

I mutamenti devono essere conformi alle previsioni urbanistiche comunali, alla normativa igienico-sanitaria e alle limitazioni di destinazioni d’uso dei beni culturali (Decreto legislativo 22/1/2004, n. 42, art. 20, com. 1).

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 14/01/2020 16:41.42